Kategori
Uncategorized

Cultura E Terminologia Del Casinò

La mostra «Passion for the path of art» è stata realizzata grazie all’impegno del main partner CUPRA, brand innovativo, portatore di una nuova visione dell’estetica e delle performance nel mondo dell’auto. La continua ricerca del bello di CUPRA, il desiderio di alimentare la passione come spirito positivo per accelerare i processi creativi, ha reso possibile questa nuova tappa della crescita comune di CUPRA e GQ. Infatti, la partnership con CUPRA nasce dal desiderio di rompere gli schemi, di infrangere i codici classici e creare nuovi percorsi, anche legati all’arte, che avvicinino il pubblico al design e alla fruizione di contenuti innovativi. Questo stile traspare nella scelta delle opere, molte delle quali realizzate con materiali di riciclo, e delle idee esposte in mostra.

  • Affronteranno il tema Luca Comodo, Public Affair Director di Ipsos, Gianluca Lorenzi, Head of Reale Lab 1828, e Marco Giorgino, Direttore dell’Osservatorio Polimi Open Finance & Insurance, Simone Ranucci Brandimarte, Presidente e Co-fondatore di Yolo, Stefano Micheli, Partner eTeam Leader del Focus Team Assicurazioni, BonelliErede.
  • Un assaggio del futuro che verrà, con una serie di incontri dedicati al 2020 che si sono tenuti dal 2 al 5 dicembre 2019 presso il Milano Luiss Hub.
  • Wired Health, organizzato in occasione della Milano Digital Week, è reso possibile anche grazie al supporto di alcuni partner.
  • Noi saremo pronti ad aiutare e a guidare le nuove generazioni a vincere questa sfida.” -Federico Marchetti Presidente e Amministratore Delegato di YOOX NET-A-PORTER GROUP.
  • Considerato il principale global influencer e strategic advisor nel settore Digital Health, è il fondatore e presidente del think tank Nostalab il cui lavoro di ricerca e progettazione indaga l’impatto delle tecnologie digitali sulla salute e le principali e più promettenti innovazioni nel settore E-Health.

E non riguarda le evoluzioni spettacolari o le interpretazioni più intense», scrive il direttore Simone Marchetti nel suo editoriale. «Ciò che mi fa pensare della loro arte è il sorriso che hanno sempre stampato sul volto mentre sono in palcoscenico, un’espressione serena e fiera anche quando compiono i passi più difficili, quelli più dolorosi, quelli più pericolosi. La storia di Roberto Bolle, le fatiche, la costanza, il suo costante spingersi oltre i limiti del corpo e del destino sono la migliore metafora di quello che sta succedendo, di come affrontarlo, di come non smettere mai di buttare il cuore oltre ogni ostacolo, per questo il protagonista del primo cartone animato di Vanity Fair non poteva che essere lui. «Per noi Zanardi è l’eroe, il messaggero di valori positivi, l’uomo al cui vita e forza d’animo ispirarsi all’inizio di questo 2021.

Milano, 13 gennaio 2020 – Venerdì sera, nello spazio Tenoha, si è tenuta la sesta edizione di “GQ Best Dressed Men”, l’evento ideato dal maschile di Condé Nast per celebrare gli uomini che nei rispettivi ambiti – moda, musica, spettacolo, arte, design, sport, imprenditoria e finanza – rappresentano l’eleganza a 360°. In omaggio con il numero “Bulletin”, un inserto in formato quotidiano interamente in lingua inglese pensato per dare accesso ai contenuti del numero al lettorato internazionale. Per l’occasione, è stata infatti rinforzata la tiratura internazionale, https://www.pfvdw.com/blog/casino-online-2021/ e verrà effettuata una distribuzione speciale durante la Milano Fashion Week di febbraio. Nella seconda copertina, firmata dal leggendario fotografo bolognese Paolo Roversi, la diciottenne modella italiana Maty Fall, stella emergente delle passerelle internazionali, è scelta come simbolo della nuova bellezza italiana per il 2020. L’evento non è stato solo una celebrazione del brand BOSS – che da decenni influenza lo stile passando attraverso le diverse generazioni – ma è stata anche lanciata la collezione Autunno/Inverno Generation, che BOSS ha presentato domenica 23 febbraio durante la sfilata organizzata presso il Social Music City.

Un panel di sedicenni italiane hanno poi avuto la possibilità di intervistare per il magazine una serie di figure di riferimento della fashion industry, tra cui la top Vittoria Ceretti, la direttrice creativa di Swarovski Giovanna Engelberg, lo stilista di GCDS Giuliano Calza e l’imprenditore digitale Riccardo Pozzoli. È il tributo a una donna incredibile che, come scrive il direttore Simone Marchetti nell’editoriale del numero in edicola, ha attraversato la cultura e lo spettacolo italiani «aprendo squarci dove c’erano soffitti di cristallo e spalancando orizzonti dove c’erano muri. Nella storia di copertina del numero di settembre, The Weeknd parla con Mark Anthony Green, responsabile dei progetti speciali, del suo prossimo progetto, dei Grammy e di come riesce a distanziarsi dalla sua personalità pubblica oscura e misteriosa. I collaboratori di GQ di tutto il mondo hanno lavorato insieme al portfolio “Voci del futuro”, che porta alla ribalta 21 musicisti emergenti, ognuno dei quali è stato scelto, fotografato e presentato da una delle edizioni globali di GQ. In questa edizione in cui tutti i Vogue del mondo celebrano quindi i nuovi inizi, Vogue Italia ha chiesto a 10 artisti di rendere omaggio all’arte italiana e in particolare al Rinascimento, il nuovo inizio per antonomasia.

Per ogni https://evsalesaustralia.wpcomstaging.com/great-canadian-gaming-announces-the-reopening-of-casino-new-brunswick/ lettera dell’alfabeto è stata scelta una parola da interpretare a partire dal proprio vissuto emozionale. A quelle della redazione di Vanity Fair si sono aggiunte quelle degli utenti online chiamati a partecipare, indicando altre personalissime parole del http://cagliari.spc.it/index.php?option=com_content&view=article&id=8570 cuore. Il risultato è un vocabolario redatto a due, dieci, mille mani, in cui si racconta quest’estate 2021, la prima stagione leggera dopo il buio della pandemia.

Le 4 edizioni del festival nel 2016, 2017, 2018, 2019 e 2020 hanno riscosso un grande successo di pubblico e critica. Insieme con l’associazione Toponomastica Femminile, il settimanale di Condé Nast si fa promotore di intestazioni di strade, piazze, corti e giardini, che porteranno il nome di grandi donne. Si è partiti proprio l’8 marzo 2021 da Firenze, dove uno dei giardini che affacciano su Lungarno Colombo è stato dedicato a Tina Anselmi. L’intestazione è accompagnata da un QR code che rimanda a un approfondimento sul sito di Vanityfair.it per scoprire la storia di ogni donna celebrata.

Suo e del suo intuito, che le ha fatto capire ben presto che l’arma segreta è «uscire dalla paura della diversità». Wired Health è una business conference durante la quale speaker italiani e internazionali si alterneranno per delineare i principali trend nell’ambito della Salute. Un’iniziativa rivolta a manager, amministratori pubblici, scienziati e ricercatori, professionisti, policy maker e utenti finali che ambiscono a essere aggiornati su come e quanto il digitale stia trasformando il settore della salute, dai suoi modelli di business alle nuove ricerche e prodotti, quindi alle scelte dei pazienti, dei manager, dei medici, dei cittadini. Intraprendere #lastradagiusta è anche l’intento del direttore di Vanity Fair Simone Marchetti che, nel suo editoriale, annuncia come, da questo numero, cambierà il linguaggio del giornale.

Dal 23 settembre, Vogue.it lancerà per La Martina uno scouting rivolto a fashion designer e creativi per reinterpretare l’iconica polo del brand. Il talent vincitore avrà la possibilità di creare una capsule collection che sarà prodotta e venduta dall’azienda argentina. Emanuele Farneti, direttore di Vogue Italia, lo ha voluto per realizzare una delle due copertine del numero di settembre, scattata da Paolo Roversi, in cui oltre a vestire Adut Akech, Kamara ha messo in scena se stesso, per la prima volta, con gli stessi abiti indossati dalla modella; e adesso lo ha chiamato per rappresentare al meglio il significato contemporaneo di bellezza. L’edizione fiorentina del Wired Next Fest si apre con una speciale serata inaugurale tra parole e musica. Nel corso delle dieci edizioni precedenti infatti il WNF ha ospitato alcuni dei più importanti musicisti italiani e internazionali, e anche a Firenze la musica sarà protagonista. «La nostra espansione dimostra come un brand acquisito nel 2013 e interamente gestito da Condé Nast Italia possa diventare internazionale e multimediale” dice Francesca Airoldi, CMO di Condé Nast Italia.

Tinggalkan Balasan

Alamat email Anda tidak akan dipublikasikan.